Medicina del Lavoro »
Nomina Annuale del Medico Competente a Torino


nomina annuale medico competente torino

In molte Aziende, sottoposte ad un certo livello di rischio, diviene essenziale la figura del Medico Competente Specialista in Medicina del Lavoro.

La nomina annuale del Medico Competente va effettuata dal Datore di Lavoro in ottemperanza al D. lgs. 81/08, il quale prevede la suddetta Nomina in tutti i casi in cui i Lavoratori siano sottoposti a dei particolari rischi per la propria Salute, come ad esempio:

  • • Esposizione ad agenti fisici: tra cui radiazioni ottiche, rumori, ultrasuoni, vibrazioni meccaniche, campi elettromagnetici, microclima e a tutti quei fattori ambientali che potrebbero esporre il Lavoratore al rischio di una malattia professionale;
  • • Rischio chimico: l'esposizione a sostanze pericolose, di natura chimica, cancerogena, mutagena e sensibilizzante in questi casi è essenziale anche che i Lavoratori siano dotati di dispositivi di protezione individuale per salvaguardare la loro incolumità;
  • • Movimentazione manuale carichi e il compimento di movimenti ripetuti degli arti superiori in cui vi è un concreto rischio di subire dei danni;
  • • Esposizione ad amianto, piombo, agenti pericolosi;
  • • Compimento di attività al videoterminale, qualora superiori alle 20 ore settimanali;

La presenza del Medico Competente in Azienda è richiesta almeno in 2 momenti particolari e specifici.

Il primo che riguarda la collaborazione con il Datore di Lavoro volta proprio ad analizzare e individuare i rischi professionali presenti sul luogo di lavoro, così da valutarli in modo tale da stabilire quali siano le procedure di prevenzione più adeguate e che tipo di Sorveglianza Sanitaria sia necessaria e specifica per quel dato ambiente di lavoro.

L'altro momento è relativo all'esecuzione stessa della Sorveglianza Sanitaria, qualora essa fosse richiesta e obbligatoria per i rischi specifici aziendali.

A volte, per la nomina dei medici competenti non è sufficiente la semplice presenza dei rischi lavorativi, ma è necessario un determinato grado di gravità di esso, da stabilire in base a una serie di fattori.

Attraverso un'attenta analisi sarà opportuno valutare anche i molteplici fattori che concorrono a determinare il grado dei rischi stessi a cui i Lavoratori sono sottoposti.

Una volta analizzato l'ambiente di lavoro e le differenti tipologie di lavorazione che avvengono quotidianamente, si potrà individuare il tipo di rischio tale per cui diventi essenziale la presenza del Medico Competente aziendale.

Secondo quanto enunciato dal D. Lgs. n. 81/2008, quasi la maggioranza delle Aziende, ovviamente in base alla loro natura e al rischio presente sia a livello ambientale sia per quanto concerne le lavorazioni quotidiane, dovrebbero acquisire in maniera preventiva il parere e l'analisi di un Medico Competente qualificato.

In questo modo, dopo gli opportuni sopralluo ghi sul luogo di lavoro, potrà stabilire il grado di rischio aziendale e, successivamente, pronunciarsi sulla reale esigenza per i dipendenti di essere sottoposti a Sorveglianza Sanitaria e in quale misura.

In assenza della figura del Medico Competente queste valutazioni dovranno essere attuate dal Datore di Lavoro, che difficilmente ha tutte le competenze necessarie per effettuare le valutazioni del caso, mettendo a rischio il personale e incorrendo in possibili sanzioni.

L'inosservanza del decreto comporta infatti un'ammenda che può arrivare fino ai 10 mila euro, a seconda della gravità del caso.

GDM Sanità propone alle Aziende un servizio completo per ottemperare a tutte le necessità e per seguire il Datore di Lavoro dalla valutazione dei rischi all'attuazione vera e propria di tutte le misure di prevenzione del pericolo presente in Azienda.

Caratteristiche del servizio di Nomina Annuale del Medico Competente

Offriamo alle nostre Aziende clienti il servizio di Nomina annuale del Medico Competente.

GDM Sanità provvederà a scegliere il Professionista più adeguato alla situazione aziendale e che conosca i rischi presenti nelle lavorazioni quotidiane dell'Azienda cliente.

In questo modo, tutte le incombenze burocratiche, verranno gestite direttamente dai nostri Professionisti senza che il Datore di Lavoro o i Dirigenti se ne debbano occupare.

La Nomina è l'atto formale attraverso il quale il Datore di Lavoro designa come Medico Competente aziendale uno dei nostri Professionisti, selezionato da noi in base alle caratteristiche e alle esigenze dell'Azienda che dovrà seguire.

Mettiamo a disposizione, dei titolari delle Aziende nostre clienti, Professionisti selezionati e dalla pluriennale esperienza in Medicina del Lavoro, così che il Datore di Lavoro possa essere affiancato da un Medico Competente aziendale il più conforme alla sua realtà e con l'esperienza adeguata per il livello di rischio configurato per la propria Azienda.

Offriamo anche il servizio di Nomina annuale con funzione di coordinamento (più Medici competenti nominati per la stessa Azienda), essenziale per Aziende con più unità produttive nel territorio e che vogliono centralizzare il servizio di Sorveglianza Sanitaria in un unico partner affidabile come la nostra realtà.

In questo modo sarà più semplice anche la gestione delle visite programmatiche, garantendo così anche un notevole risparmio di costi e tempi. Inoltre GDM Sanità si affida sempre a personale esperto e qualificato in modo tale da riuscire ad assecondare tutte le necessità aziendali.

Il Datore di Lavoro in alcuni casi, come evidenziato sopra, può nominare più Medici Competenti, a patto che tra tutti venga individuato un Medico Competente coordinatore.

Gli altri Medici Competenti verranno nominati dal datore di Lavoro in qualità di coordinati. La nomina di ogni singolo medico deve riportare chiaramente se svolgerà la funzione in qualità di coordinatore o di coordinato.

FAQ sul servizio di Nomina Annuale del Medico Competente

Cos’è la Nomina del Medico Competente?

La Nomina è l’atto formale, per redatto per iscritto, mediante il quale il Datore di Lavoro conferisce l’incarico, appunto si dice che Nomina, il Medico Competente al fine di effettuare le attività di Medicina del Lavoro finalizzate alla Sorveglianza Sanitaria dei Lavoratori. La Nomina del Medico la si può definire come un contratto tra l’Azienda e il Professionista.

Quando è obbligatoria la Nomina del Medico Competente del Lavoro?

La nomina è obbligatoria nel caso in cui venga richiesto dalla Valutazione dei Rischi effettuata ai sensi dell’art. 28 del D.Lgs 81/08 o nei casi previsti dal Decreto Legislativo, ossia in quando ci si trova in presenza di rischio Rumore, Vibrazioni, Chimico, Movimentazione Manuale dei Carichi, Videoterminali per 20 o più ore alla settimana.

Quanto dura la Nomina del Medico Competente?

La durata della Nomina è di norma annuale ma essendo un contratto tra le parti è possibile concordare una durata differente.

Chi può Nominare il Medico Competente?

Come previsto dalla normativa in materia, solo il Datore di Lavoro può nominare il Medico del Lavoro.

La designazione non è delegabile a terzi, la Nomina del Medico deve pertanto essere fatta unicamente dal Datore di Lavoro.

Come si fa a Nominare il Medico Competente?

È sufficiente rivolgersi alla nostra segreteria, la quale si occuperà di affiancare il Datore di Lavoro durante la compilazione del modello di Nomina del Medico del Lavoro.

A posteriori la firma da parte del Datore di Lavoro si potrà sottoporre il documento al Medico, al fine della controfirma per accettazione.

Sono obbligato a Nominare un Medico Competente del Lavoro? La nomina del Medico Competente è obbligatoria per fare la visita medica?

Si, vige l’obbligo di Nomina del Medico Competente qualora all’interno della propria attività vi siano dei Lavoratori, come definito dall’art. 2 del D.Lgs 81/08 e s.m.i., per i quali è previsto l’obbligo di Sorveglianza Sanitaria, e che quindi devono effettuare la visita medica per il giudizio di idoneità al lavoro.

Anche nelle attività con solo Soci Lavoratori vige l’obbligo di Nomina e conseguente visita medica, in quanto questi rientrano nella definizione di lavoratori.

Perché devono nominare il Medico Competente?

La Nomina del Medico del Lavoro è un obbligo di Legge che ricade sul Datore di Lavoro, nel caso in cui vi siano dei Lavoratori.

La Nomina è l’atto dal quale il Medico del Lavoro è autorizzato a effettuare tutte le attività che il Legislatore gli impone, rappresenta quindi il punto di partenza del servizio di Medicina del Lavoro, ecco perché bisogna Nominare il Medico COmpetente, oltre che in virtù dell’obbligo di Legge.

Cosa deve essere scritto e riportato nella Nomina del Medico Competente?

Essendo un contratto tra le parti è possibile disciplinare più aspetti, è fondamentale che il documento riporti i dati del Datore di Lavoro e dell’Azienda, come la Sede Legale e le Sedi Operative o Unità Produttive, qualora presenti, e Reparti per le quali si intende Nominare il Professionista, oltre che gli obblighi previsti dalla Legge per il Medico Competente, il luogo di custodia delle cartelle sanitarie e la durata del contratto di Nomina; al fine della validità del documento si dovrà procedere ad apporre le firme del Datore di Lavoro e del Medico Competente.

Avendo una sola visita da fare posso non nominare il Medico Competente?

No, si deve sempre procedere con la Nomina del Medico del Lavoro per poter sottoporre a visita medica un Lavoratore.

Devo assumere un lavoratore minorenne, devo Nominare il Medico Competente del Lavoro?

Si, in caso di assunzione di un minorenne è obbligatorio nominare il Medico Competente nel caso in cui la mansione che andrà svolgere ha rischi per i quali si rende obbligatoria visita medica per il lavoro.

Posso nominare per fare le visite in azienda un Medico Legale?

Come previsto dalla normativa di riferimento alcuni Medici Specialisti in Medicina Legale hanno i requisiti per potere svolgere anche il Compito di Medico Competente presso le aziende.

Affidarsi alla GDM dà la garanzia di potere scegliere di Nominare solamente Medici in possesso dei requisiti previsti dalla Legge.

Se le visite in azienda le fa un Medico Legale, sono Visite Medico Legali o sono Visite di Idoneità alla Mansione Specifica?

Quando un Medico Legale nominato dal Datore di Lavoro opera all’interno dell’azienda in qualità di Professionista autorizzato e visita ai sensi del D.Lgs 81/08 è corretto parlare di Visita di Idoneità alla mansione specifica e non di visita Legale o Visita Medico Legale per il lavoro.

Il fatto che il Professionista sia uno specialista in Medicina Legale non significa che effettui solo e unicamente, all’interno delle imprese o nella propria vita professionale, visite Medico Legali.

Le visite ai sensi del D.Lgs 81/08 è bene chiamarle Visite di Idoneità alla mansione, visto che l’esito finale consiste nel produrre un Certificato di Idoneità alla Mansione Specifica.

È possibile nominare più Medici Competenti per la stessa impresa?

Si, è possibile avere più Medici del Lavoro, quindi ricorrere alla nomina di più Medici Competenti, come previsto dall’art. 39 del D.Lgs 81/08, nel caso di imprese e aziende che risultano avere più unità produttive, nei casi in cui si venga a verificare dei gruppi di imprese che fanno capo allo stesso Datore di Lavoro oppure nel caso in cui dalla Valutazione dei Rischi venga a considerarsi l’esigenza; per i casi concepiti dalla norma, nell’andare a nomina più Medici Competenti è necessario che tra di essi vi sia colui che riveste la funzione di Coordinatore (Medico Competente Coordinatore), gli altri saranno di conseguenza Medici Competenti Coordinati.

Quando è obbligatorio nominare il Medico Competente Coordinatore?

È obbligatorio nominare il Medico Coordinatore quando si è proceduto a designare più Medici per la stessa azienda o unità produttiva, infatti la Legge prevede che in caso di due o più Medici è obbligatorio individuare tra di essi un coordinatore.

Quali sono i compiti e gli obblighi del Medico Coordinatore e del Medico Coordinato?

La necessità di distinzione richiesta dal Legislatore ci potrebbe fare pensare che abbiamo compiti distinti, così però non è.

In capo a tutti i Medici Competenti nominati vigono gli stessi obblighi, indipendentemente dall’essere coordinatore o coordinato, la Legge non ha pertanto previsto particolari e aggiuntive responsabilità o compiti per il Coordinatore.

Il senso di prevedere la figura del Medico Coordinatore è quello di promuovere e concordare degli omogenei criteri di operatività e comportamento di tutti i Professionisti Medici, fermo restando che ogni Medico è tenuto a svolgere il proprio operato come richiesto dalla Legge, anche attraverso l’adozione di un Protocollo Sanitario quanto più possibile condiviso, nella tipologia e periodicità di accertamenti sanitari previsti, tra tutti i Professionisti.

L’attuale Medico Competente nominato, che diventa coordinatore, deve procedere a nominare il Medico Competente coordinato?

No, la nomina del Medico spetta unicamente al Datore di Lavoro. Diverso è il caso di mancata disponibilità del Medico Competente per gravi problemi, caso in cui è il Medico stesso a segnalare un collega al Datore di Lavoro, come suo temporaneo sostituto.

Riteniamo che in caso di segnalazione da parte del Medico di un Suo collega, il Datore di Lavoro debba comunque procedere alla Nomina temporanea del nuovo Professionista, al fine di conferire a quest’ultimo i poteri, e gli obblighi derivanti, in forza alla figura di Medico Competente nominato.

Tutti i Medici Competenti nominati devono effettuare il Sopralluogo? Se si, ogni quanto?

Si, tutti i Medici Nominati devo effettuare il Sopralluogo degli ambienti di Lavoro, oggetto di nomina, almeno una volta l’anno, o di diversa periodicità se indicato nel DVR.

Quali sono i casi in cui dalla Valutazione dei Rischi è giustificato per esigenze nominare più Medici Competenti?

Possiamo considerare come necessario ricorrere a più Medici Competenti in aziende il cui numero di Lavoratori è importante, pur non esistendo un limite oggettivo per definire l’entità come "importante", nel caso in cui vi sia un alto turnover e i rischi presenti richiedono obbligatoriamente la visita preventiva oppure nel caso in cui siano presenti più sedi sparse su un’area geografica importante e/o non "coperta" dal Medico Competente nominato.

Il legislatore a oggi non ha dato dei criteri oggettivi, riteniamo che il singolo Datore di Lavoro, effettuando una ponderata ed equilibrata analisi possa giustificare, qualora necessario, la presenza di più Medici Competenti.

Quali e cosa sono le unità produttive di un’azienda che giustificano la nomina di più Medici Competenti?

Secondo la normativa vigente, viene considerata come unità produttiva quella che può essere intesa come "lo stabilimento o la struttura finalizzata all'erogazione di beni o servizi, dotati di autonomia finanziaria e tecnico funzionale".

È necessario dare prova di queste caratteristiche, infatti la giurisprudenza afferma, come da sentenza n.45068 della Corte di Cassazione sez. IV del 22 novembre 2004, che debba esserci per l’unità produttiva una "fisionomia distinta e un proprio bilancio", seppure rimane di emanazione di una stessa impresa; è importante quindi che per essere considerata unità produttiva si trovi in condizioni di indipendenza, anche attraverso la presenza di un "proprio riparto di risorse disponibili".

La sentenza di Cassazione ha inoltre precisato che, al fine di potere considerare l’unità come indipendente è necessario che questo venga previsto ed esplicitato negli atti della società o dell’impresa.

Ho due unità operative in due aree geografiche differenti, sono quindi considerabili due unità produttive?

No, al fine di essere considerabili come unità produttive non è sufficiente il sorgere in aree geografiche distinte, si voglia affrontare la risposta alla domanda precedente.

Unità operativa e unità produttiva sono la stessa cosa?

Assolutamente no, sono due cose distinte, nonostante spesso si sia portati a considerare i due termini come sinonimi; il Legislatore ha previsto una definizione chiara di quella che può essere considerabile come unità produttiva.

Perché rivolgersi a GDM per la Nomina Annuale del Medico Competente a Torino?

GDM Sanità, da anni e attraverso i Medici Competenti con cui collabora, gestisce ed eroga il servizio a favore delle aziende clienti dislocate su tutto il territorio nazionale, sia in ambito di coordinatori che in ambito di coordinamento.

Rivolgendosi a GDM Sanità è possibile ottenere un'ampia gamma di servizi riservati alle Aziende che necessitano di tutelare la salute dei Lavoratori.

Oltre a operare all'interno della nostra sede, agiamo anche presso i clienti, dedicando una serie di servizi su misura per le Aziende con cui stabiliamo una partnership.

I nostri servizi sono personalizzati e costruiti sulle esigenze di ogni cliente così da garantire la massima soddisfazione e riuscire a rispondere ad ogni particolarità.

Tutte le realtà sottoposte all'obbligo di nomina annuale del Medico Competente, potranno avvalersi dei nostri professionisti che saranno selezionati personalmente da GDM Sanità a seconda delle caratteristiche richieste dall'Azienda stessa

Per la tutela della salute e dell’integrità psico-fisica dei propri Lavoratori e per mettersi in regola con le normative attualmente in vigore, così da non incorrere in pesanti sanzioni, non vi è miglior soluzione che affidarsi a GDM Sanità, realtà solida ed esperta in materia.

Contattaci per acquisire maggiori informazioni e per studiare la strategia più conveniente per la vostra Azienda.

medico del lavoro Torino
nomina annuale medico competente
Richiedi un Preventivo