letteratura normativa sicurezza sul lavoro

Normativa »
Art. 39 del D.lgs. 81/2008: svolgimento dell'attività di Medico Competente

  1. L'attività di Medico Competente è svolta secondo i principi della medicina del lavoro e del codice etico della Commissione internazionale di salute occupazionale (ICOH).

  2. Il Medico Competente svolge la propria opera in qualità di:
    1. dipendente o collaboratore di una struttura esterna pubblica o privata, convenzionata con l'imprenditore;
    2. libero professionista;
    3. dipendente del datore di lavoro.

  3. Il dipendente di una struttura pubblica, assegnato agli uffici che svolgono attività di vigilanza, non può prestare, ad alcun titolo e in alcuna parte del territorio nazionale, attività di Medico Competente.

  4. Il Datore di Lavoro assicura al Medico Competente le condizioni necessarie per lo svolgimento di tutti i suoi compiti garantendone l'autonomia.

  5. Il Medico Competente può avvalersi, per accertamenti diagnostici, della collaborazione di medici specialisti scelti in accordo con il datore di lavoro che ne sopporta gli oneri.

  6. Nei casi di aziende con più unità produttive, nei casi di gruppi d'imprese nonché' qualora la valutazione dei rischi ne evidenzi la necessità, il datore di lavoro può nominare più medici competenti individuando tra essi un medico con funzioni di coordinamento.