Formazione Sicurezza sul Lavoro »
Corso Trattori Agricoli o Forestali (a ruote o cingoli)


corso trattori agricoli

Clicca qui per Acquistare il Corso Online

Il Testo Unico inerente la sicurezza sul lavoro, Decreto Legislativo 81/08, prevede all'articolo 73 l'obbligo formativo per chi opera con strumenti di lavoro che richiedono competenze e responsabilità particolari.

Gli addetti ai trattori agricoli o forestali rientrano quindi tra questi. I datori di lavoro sono tenuti a far partecipare ad appositi corsi i dipendenti con incarichi del genere.

Si tratta di studiare le regole, di esaminare i mezzi e di imparare a usarli insieme ai dispositivi di protezione individuale. Tali misure sono necessarie per prevenire i rischi legati all'attività lavorativa.

Il metodo più efficace risiede nella formazione di chi deve operare in condizioni particolari, affinché sappia come comportarsi e adoperi strumenti adeguati al raggiungimento dell'obiettivo.

Oltre a condurre e fare le manovre, per evitare che lavoratori e mezzi possano subire danni, bisogna imparare anche a gestire il ricovero del trattore, deve avvenire in un luogo adatto e non essere sottoposto a rischi che potrebbero alterarne le condizioni oppure causare altri tipi di pericoli. Sono tutti elementi contenuti nei moduli del corso.

Il suo superamento porta a ottenere l’abilitazione necessaria alla conduzione del mezzo, un attestato indispensabile per il lavoratore che utilizza i trattori agricoli o forestali sia con le ruote sia con i cingoli. Ha valore legale e abilita i suoi possessori a operare con tali mezzi.

La sua durata è di 5 anni e poi si deve rinnovare partecipando a un corso di aggiornamento.

Indice dei Contenuti:

I destinatari del corso trattori agricoli o forestali

Al corso di formazione prendono parte gli addetti all'utilizzo dei trattori inviati dai loro datori di lavoro, ma anche chi lavora in proprio o chi desidera conseguire l'abilitazione prima di proporsi sul mercato del lavoro, alle imprese del settore.

Si tratta di ottenere un attestato per poter svolgere il compito, quindi è obbligatorio e indispensabile.

Se le aziende hanno un numero di addetti sufficienti alla sostenibilità del corso, possono chiedere di mettere a punto un percorso formativo dedicato, direttamente presso la propria sede.

Il vantaggio è quello di creare moduli specifici per spiegare il funzionamento dei mezzi in dotazione adottando come caso di studio proprio quello in cui opereranno gli allievi.

Programma del corso trattori agricoli o forestali

1. Modulo giuridico normativo (1 ora)
1.1 Presentazione del corso

  • • Igiene e sicurezza sul luogo di lavoro: normativa generale e riferimenti alle disposizioni in materia di uso delle attrezzature di lavoro
  • • Responsabilità dell’operatore
2. Modulo tecnico (2 ore)
2.1. Categorie di trattori: i vari tipi di trattori a ruote e a cingoli e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche.
2.2. Componenti principali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura ecc.
2.3. Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
2.4. Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: controlli visivi e funzionali.
2.5. DPI specifici da utilizzare con i trattori: dispositivi di protezione dell’udito, dispositivi di protezione delle vie respiratorie, ecc..
2.6. Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nell’utilizzo dei trattori, collegamento alla macchina operatrice, azionamenti e manovre.

3. Moduli pratici specifici
3.1. Modulo pratico per trattori a ruote (5 ore)
3.1.1. Individuazione dei componenti principali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, ecc.
3.1.2. Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
3.1.3. Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali del trattore, dei dispositivi di comando e di sicurezza.
3.1.4. Pianificazione delle operazioni di campo: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso e condizioni del terreno.
3.1.5. Esercitazioni di pratiche operative: tecniche di guida e gestione delle situazioni di pericolo.
3.1.5.1. Guida del trattore su terreno in piano con istruttore sul sedile del passeggero. Le esercitazioni devono prevedere:
  • • guida del trattore senza attrezzature;
  • • manovra di accoppiamento di attrezzature portate semi-portate e trainate;
  • • guida con rimorchio ad uno e due assi;
  • • guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. con decespugliatore a braccio articolato);
  • • guida del trattore in condizioni di carico anteriore (es. con caricatore frontale);
  • • guida del trattore in condizioni di carico posteriore.
3.1.5.2 Guida del trattore in campo. Le esercitazioni devono prevedere:
  • • guida del trattore senza attrezzature;
  • • guida con rimorchio ad uno e due assi dotato di dispositivo di frenatura compatibile con il trattore;
  • • guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. lavorazione con decespugliatore a braccio articolato avente caratteristiche tecniche compatibili con il trattore);
  • • guida del trattore in condizioni di carico anteriore (es. lavorazione con caricatore frontale avente caratteristiche tecniche compatibili con il trattore);
  • • guida del trattore in condizioni di carico posteriore.
3.1.6. Messa a riposo del trattore: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato.

3.2. Modulo pratico per trattori a cingoli (5 ore)
3.2.1. Individuazione dei componenti strutturali: struttura portante, organi di trasmissione, organi di propulsione, organi di direzione e frenatura, dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici.
3.2.2. Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
3.2.3. Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali del trattore, dei dispositivi di comando e di sicurezza.
3.2.4. Pianificazione delle operazioni di campo: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso e condizioni del terreno.
3.2.5. Esercitazioni di pratiche operative: tecniche di guida e gestione delle situazioni di pericolo.
3.2.5.1. Guida del trattore su terreno in piano. Le esercitazioni devono prevedere: a. guida del trattore senza attrezzature; b. manovra di accoppiamento di attrezzature portate semi-portate e trainate; c. guida con rimorchio ad uno e due assi; d. guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. con decespugliatore a braccio articolato); e. guida del trattore in condizioni di carico posteriore.
3.2.5.2. Guida del trattore in campo. Le esercitazioni devono prevedere:
  • • guida del trattore senza attrezzature;
  • • guida con rimorchio ad uno e due assi;
  • • guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. lavorazione con decespugliatore a braccio articolato);
  • • guida del trattore in condizioni di carico posteriore.
3.2.6. Messa a riposo del trattore: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato.

4. Modulo di Valutazione
4.1. Al termine dei due moduli teorici (al di fuori dei tempi previsti per i moduli teorici) si svolgerà una prova intermedia di verifica, consistente in un questionario a risposta multipla. Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte, consentirà il passaggio ai moduli pratici specifici. Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli.
4.2. Al termine del modulo pratico (al di fuori dei tempi previsti per il modulo pratico) avrà luogo una prova pratica di verifica finale, consistente nell’esecuzione di almeno 2 delle prove di cui al punto 3.1.5.2 per i trattori a ruote e di almeno 2 delle prove di cui al punto 3.2.5.2 per i trattori a cingoli.
4.3. Tutte le prove pratiche per ciascuno dei moduli 3.1 e 3.2 devono essere superate.
4.4. Il mancato superamento della prova di verifica finale comporta l’obbligo di ripetere il modulo pratico.
4.5. L’esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di abilitazione.

N.B. Per svolgere la Prova Pratica, necessaria per conseguire l'attestato di formazione, è opportuno essere muniti e indossare i seguenti Dispositivi di Protezione Individuale (DPI): scarpe protettive.

Corso di aggiornamento trattori agricoli o forestali

Durata: 4 ore
Argomenti: modulo giuridico normativo e modulo tecnico

In G.D.M. Formazione e Sicurezza il corso di aggiornamento per la conduzione di trattori agricoli o forestali viene erogato interamente in e-learning, il percorso formativo può quindi essere seguito direttamente dal proprio PC, senza vincoli di date e orari.

La durata del corso di formazione

Non tutti i corsi proposti hanno la medesima durata perché a decidere sono le singole Regioni e possono esserci anche adattamenti a cura degli enti di formazione per rispondere alle esigenze delle aziende del territorio.

Tuttavia, in genere questo tipo di percorso ha una durata complessiva di almeno 8 ore suddivise tra i 3 moduli principali.

I 3 Moduli in programma del corso trattori agricoli

Il primo riguarda una panoramica delle norme di riferimento per la sicurezza sul lavoro in modo da fornire il contesto e far capire quali sono le regolenecessarie per garantire l'incolumità del personale.

Si studiano le leggi relative ai trattori agricoli forestali e quindi alle misure per la sicurezza con il loro impiego. Restando nella parte teorica si continua con il modulo tecnico.

Vengono trattati diversi temi che includono una carrellata dei vari tipi di trattori a ruote e a cingoli con le loro peculiarità; i componenti dei mezzi che ne determinano il funzionamento, in particolare quelli relativi alla sicurezza come freni, impianti idraulico ed elettrico; identificazione dei dispositivi di comando; verifiche preliminari da svolgere prima di mettere in funzione il veicolo.

Vengono elencati i dispositivi di protezione da usare e si spiega il loro uso per prevenire i rischi. Inoltre si esaminano le procedure per intervenire in caso di incidente, così da limitare i danni e prestare aiuto a chi dovesse essere coinvolto nel sinistro.

Si tratta di fornire le nozioni e le competenze necessarie nelle diverse condizioni in cui si opera per affrontare i principali casi che si possono verificare.

L'ultimo modulo prima dell'esame finale serve alla pura pratica. Dapprima si esaminano i mezzi per vedere direttamente le caratteristiche e i comandi studiati in aula, poi si fanno i controlli prima dell'uso. Quindi si procede con la guida del mezzo con e senza rimorchio, manovre di accoppiamento con altre attrezzature, con carico.

In G.D.M. Formazione e Sicurezza il corso per trattori agricoli o forestali viene erogato in e-learning (collegamento online, senza vincoli di date e orari per accedere ai contenuti didattici) per la parte relativa ai primi moduli, mentre il modulo di prova pratica deve obbligatoriamente essere svolto in presenza.

Qualora il numero di addetti da formare alla conduzione dei trattori agricoli o forestali sia sufficiente al sostentamento del corso, l’attività formativa può essere erogata direttamente presso il Cliente.

Gli obiettivi del corso trattori agricoli o forestali

La finalità principale del percorso formativo è quello di fornire ai partecipanti le conoscenze necessarie per salvaguardare la propria salute e integrità fisica, così come stabilito dal Testo Unico e dall'Accordo Stato-Regioni.

Nel modulo sulle norme si vuole accrescere la consapevolezza dei lavoratori così che rispettino le richieste delle normative vigenti, mentre il modulo tecnico punta a infondere nei partecipanti una conoscenza specifica e approfondita dei mezzi che andranno a usare.

La parte pratica serve a dare modo agli operatori di sperimentare le misure di sicurezza e di imparare o meglio migliorare le proprie abilità nella conduzione e nell'utilizzo dei trattori. Infine la verifica ha proprio lo scopo di controllare la preparazione degli allievi per decidere se concedere o meno l'abilitazione.

L'obiettivo dell'intero percorso è quello di contribuire al miglioramento della prevenzione all'interno delle aziende che impiegano trattori agricoli o forestali. Seguendo gli insegnamenti e le indicazioni normative si opera con maggiore responsabilità e consapevolezza per adottare procedure volte alla prevenzione dei vari rischi collegati allo svolgimento delle attività previste.

La tutela di chi lavora è essenziale e obbligatoria. Chi segue la formazione è in regola ed evita sanzioni e procedimenti penali, oltre a ridurre l’incidenza di infortuni che possono occorrere nei diversi ambiti lavorativi. Quindi uno degli scopi del corso è quello di fare in modo che le imprese adempiano alle richieste delle leggi vigenti.

Perché scegliere il corso trattori agricoli o forestali di G.D.M. Formazione e Sicurezza

La scelta del corso trattori agricoli forestali (a ruote o cingoli) implica una decisione ardua perché ci si deve districare tra tante proposte. Vanno privilegiati i programmi più completi e rispondenti alle esigenze aziendali. Tuttavia devono essere presi in considerazione anche i curriculum dei docenti, l'esperienza dell'ente di formazione e i metodi didattici.

A tal proposito G.D.M. Formazione e Sicurezza è il partner ideale di chi vuole avere un corso di qualità, risulta infatti essere Ente Accreditato per la Formazione dalla Regione Piemonte, con numero di accreditamento 1479/001.

I Docenti vengono scelti tra i migliori esperti del settore e utilizzano metodologie interattive per ottenere un maggiore interesse e coinvolgimento degli allievi. L'attenzione ai corsisti è elevata, tanto da metterli al centro della programmazione.

G.D.M. Formazione e Sicurezza inoltre, monitora tutti i corsi erogati e contatta le singole aziende clienti al fine di informarle in anticipo delle scadenze in arrivo e pianificare insieme l’aggiornamento.

Con noi la formazione scaduta è un vecchio ricordo, non si corre più il rischio di sanzioni per il mancato aggiornamento o di rimanere fuori da un cantiere perché viene vietato l’accesso alle Aziende che non hanno la formazione in corso di validità.

L'ente di formazione sviluppa da anni corsi e servizi per supportare aziende e lavoratori circa la sicurezza del lavoro, fornendo assistenza nei vari ambiti. Il personale professionale si occupa anche degli aspetti burocratici per facilitare l'accesso ai percorsi formativi e migliorare la prevenzione all'interno delle imprese.

Lo staff consiglia i datori di lavoro nell'individuazione dei corsi più adatti a preparare i dipendenti per le varie attività e per l'uso dei macchinari personalizzando l'offerta. In base al numero degli addetti vengono creati progetti su misura per formare gli operatori di una singola impresa, così da garantire una formazione ad hoc.

I nostri corsi per TRATTORI FORESTALI fruibili online:

Cod: 01_CARR
Corso online per Addetto alla Conduzione di Trattori Forestali a ruote (solo parte teorica)
durata del percorso 3 ore di 8 totali, in modalità e-learning
€ 85,00 + IVA

Cod: 02_CARRAGG
Corso online per Addetto alla Conduzione di Trattori Forestali a cingoli (solo parte teorica)
durata del percorso 3 ore di 8 totali, in modalità e-learning
€ 85,00 + IVA

Cod: 01_CARR
Corso online per Addetto alla Conduzione di Trattori Forestali a ruote e cingoli (solo parte teorica)
durata del percorso 3 ore di 13 totali, in modalità e-learning
€ 85,00 + IVA

Cod: 02_CARRAGG
Corso online di aggiornamento per Addetto alla Conduzione di Trattori Forestali a ruote e cingoli
durata totale pari a 4 ore, in modalità e-learning
€ 110,00 + IVA

Seleziona il corso per TRATTORI FORESTALI che vuoi acquistare

Procedendo all'acquisto l'utente dichiara di avere preso visione del documento Informativa Privacy
e dichiara inoltre di accettare integralmente le condizioni di vendita.

Richiedi un Preventivo