Formazione Sicurezza sul Lavoro »
Corso Antincendio Torino


corso antincendio torino

Il corso antincendio fa parte della formazione del personale e mira a garantire una corretta prevenzione dei rischi inerenti alla possibilit  che si verifichi un incendio sul luogo di lavoro.

Rientrando nel complesso della gestione della Sicurezza, della tutela dei Lavoratori, della salvaguardia dei macchinari e della strumentazione in uso, il corso fornisce le nozioni e le competenze necessarie per gestire un'emergenza in caso di incendio o esplosione di qualsiasi natura.

La formazione degli Addetti Antincendio è un obbligo in capo al Datore di Lavoro, come previsto dal D.M. 10.03.1998 e dal D.Lgs 81/08 e s.m.i..

Il Datore di Lavoro, oltre a garantire la corretta formazione, informazione e addestramento degli addetti alla prevenzione e lotta antincendio deve formalizzare l’incarico, attraverso la designazione per ogni soggetto incaricato alla gestione delle emergenze e alla lotta antincendio.

Ai fini della prevenzione antincendio sui luoghi di lavoro, dell'adozione di misure precauzionali, delle operazioni d'intervento e della gestione di situazioni critiche, è d'obbligo per il Datore di Lavoro designare un numero adeguato di Lavoratori a comporre le squadre di emergenza.

Le squadre di emergenza si occuperanno, qualora si verificasse una situazione di emergenza legata ad un incendio o in tema di prevenzione dello stesso, a gestire la situazione con fermezza, rapidit  e rispetto delle norme e delle procedure adeguate.

Tale personale necessita di una preparazione specifica e accurata, e gli addetti antincendio vengono formati, in base alla normativa vigente, secondo i livelli di rischio incendio del luogo di lavoro: dal rischio di grado basso a un medio rischio fino ad arrivare, in casi particolari, al livello pi  alto di pericolosità.

Gli Addetti della squadra Antincendio insieme agli Addetti di Primo Soccorso formando la squadra di emergenza aziendale.

Indice dei Contenuti:


Caratteristiche dei Corsi Antincendio

Il corso antincendio preparerà gli addetti alle procedure di evacuazione e di gestione dell'incendio.

I corsi per la formazione antincendio proposti da G.D.M. Formazione e Sicurezza sono articolati in moduli diversi, in grado di fornire al personale una preparazione adeguata al livello di rischio dell'Azienda in questione, con l'obiettivo che gli addetti antincendio, opportunamente formati, siano in grado di adottare le condotte più idonee in caso di bisogno.

I corsi vengono inoltre strutturati anche in base alla tipologia dell'attività dell'Impresa stessa, infatti strutturiamo e personalizziamo i corsi a seconda del settore lavorativo di appartenenza, così da riportare esempi pratici inerenti alla situazione lavorativa quotidiana.

Il corso antincendio andrà ad indicare ai partecipanti le metodiche e le procedure da attuare in presenza di una situazione di emergenza legata ad un incendio.

Spesso questa tipologia di pericolo è molto sottovalutata in molte Aziende, ma in realtà è uno dei rischi con più probabilità  di verificarsi e per questo la normativa è molto fiscale sulle procedure di formazione e informazione del personale.

Programma dei Corsi Antincendio

Nella prima parte del corso verrà spiegato come si sviluppa e si alimenta un incendio in quanto per contrastarlo è necessario capire a fondo come si origina.

Quindi verranno trattati argomenti inerenti ai principi sulla combustione, quali siano e come agiscono le sostanze estinguenti, quali siano le principali misure e le metodologie per prevenire un incendio e come comportarsi in una situazione di emergenza, ponendo l'attenzione anche sul riuscire a comunicare con i soccorritori nella maniera pi  consona e adeguata alla situazione.

Il focus principale del corso antincendio, sarà posto anche sulla gestione di una situazione di pericolo imminente e sui metodi più funzionali per spegnere o arginare l'incendio, con estintori o altri mezzi come gli idranti, mettendo al sicuro il personale presente in Azienda.

Le prove pratiche di spegnimento del principio di incendio avvengono per tramite di apposite e sicure vasche a GPL, sotto scrupolosa sorveglianza del team di esperti G.D.M. Formazione e Sicurezza.

Ogni discente sarà dotato di idonei Dispositivi di Sicurezza Individuale - DPI - al fine di scongiurare ogni eventuale danno al partecipante.

Fondamentali sono le misure preventive per evitare appunto che si verifichi un incendio, quindi verranno studiate le principali misure di protezione, le vie d'esodo migliori per la propria Azienda, come dare l'allarme e quali procedure seguire quando si scopre un incendio, il controllo delle vie di evacuazione e dei sistemi di allarme, e infine la manutenzione delle attrezzature e degli impianti utili per gestire ed estinguere un incendio oltre a tutta la segnaletica e all'illuminazione d'emergenza.

Per i Lavoratori di aziende a basso rischio incendio, è previsto un corso base di 4 ore e un successivo aggiornamento di 2 ore.

La formazione antincendio proposta invece per i Lavoratori di aziende a medio rischio è di 8 ore di corso, più  un modulo di aggiornamento di 5 ore.

I Lavoratori delle aziende ad alto rischio dovranno frequentare uno specifico percorso didattico della durata di 16 ore, con eventuale - ove necessaria - prova pratica presso il comando dei Vigili del Fuoco.

Si tratta di lezioni in lingua italiana tenute in presenza o online per la parte prevista dalla normativa vigente, che prevedono per la parte teorica anche un numero di ore di lezione in aula virtuale, tenute da un Docente in date e orari prefissati secondo la programmazione.

Le restanti ore sono occupate da una parte pratica, da svolgersi presso le sedi individuate dalla G.D.M. Formazione e Sicurezza oppure direttamente presso la sede dell’Azienda cliente, qualora il numero di iscritti sia sufficiente al sostentamento del corso.

I corsi includono la fornitura di materiale didattico.

Al superamento della prova conclusiva è previsto il rilascio di un attestato che certifica l'avvenuta formazione.

Infatti, al termine del corso, ai partecipanti, verrà fornito un certificato di formazione antincendio che dovrà essere conservato in Azienda dal Datore di Lavoro.

Perchè scegliere G.D.M. Formazione e Sicurezza per i Corsi Antincendio

G.D.M. Formazione e Sicurezza propone consulenze specializzate ad opera di personale qualificato, per informare e formare i Lavoratori e rendere pi  sicuro il luogo di lavoro.

Gli istruttori hanno una pluriennale esperienza nella formazione inerente alle situazioni di pericolo così da poter preparare, mediante l'ausilio di lezioni frontali e del materiale di supporto, il personale aziendale a gestire al meglio queste situazioni di rischio imminente, in particolar modo con l'ausilio della prevenzione.

Una vantaggiosa offerta formativa, che rappresenta per ogni Azienda una duplice opportunità: preparare correttamente Lavoratori e collaboratori e adempiere agli obblighi di formazione antincendio prevista dalla normativa vigente.

La normativa vigente pone molta attenzione sulla prevenzione di incendi siccome è uno degli eventi pi  terribili per l'incolumità del personale.

Il D.Lgs 81/08 stabilisce che il titolare dell'Azienda, solo dopo aver consultato il Responsabile dei Lavoratori per la Sicurezza, dovrà provvedere alla preparazione e alla formazione del personale incaricato nella gestione e attuazione delle misure volte a prevenire gli incendi, studiando un piano di evacuazione adeguato nel caso in cui si verifichi un pericolo grave imminente e predisponendo il PEM (Piano di Emergenza).

Il Datore di Lavoro può decidere di farsi aiutare a compiere tutti questi passaggi, affidandosi agli esperti antincendio presenti in G.D.M. Formazione e Sicurezza; attraverso il nostro team è possibile ricevere, oltre alla formazione del Corso Antincendio, anche consulenza e assistenza in merito alla Pratiche Antincendio (SCIA Antincendio - ex CPI) e di ogni altro aspetto inerente la Sicurezza degli Ambienti di Lavoro.

La mancata formazione del personale incaricato del ruolo di addetti antincendio prevede sanzioni importanti per il Datore di Lavoro e per i dirigenti responsabili.

Al fine di tutelare la tua Azienda contattaci, riceverai la migliore consulenza in materia Antincendio e un preventivo gratuito.

Elenco dei Corsi Specifici per la Formazione Antincendio:

  • ● Antincendio ANTINCENDIO Rischio BASSO 4 Ore
  • ● Formazione ANTINCENDIO Rischio MEDIO 8 Ore
  • ● Formazione ANTINCENDIO Rischio ALTO 16 Ore
  • ● Aggiornamento ANTINCENDIO Rischio BASSO 2 Ore
  • ● Aggiornamento ANTINCENDIO Rischio MEDIO 5 Ore
  • ● Aggiornamento ANTINCENDIO Rischio ALTO 8 Ore
Dei sopraelencati percorsi formativi, sono erogabili online, mediante didattica in Aula Virtuale, i seguenti corsi:
- Corso Antincendio a rischio basso, sia per la formazione ex novo che per la formazione in aggiornamento è possibile erogare l’intero percorso didattico in modalità Aula Virtuale; tale modalità prevede che discenti e docente siano collegati in simultanea, ciascuno attraverso il proprio dispositivo multimediale (PC, tablet, Smartphone).
- Corso Antincendio a medio rischio, prevede la possibilità di formazione in Aula Virtuale solo per le parti teoriche (5 ore delle 8 ore totali); questo vale sia per il corso intero che per il corso di aggiornamento antincendio a medio rischio.
- Corso Antincendio ad alto rischio, prevede la possibilità di formazione in Aula Virtuale (12 ore delle 16 ore totali) solo per le parti teoriche; questo vale sia per il corso intero che per il corso di aggiornamento.

Ricordiamo l’importanza fondamentale di affidarsi a un Ente Formatore competente e organizzato, in G.D.M. Formazione e Sicurezza queste caratteristiche vengono garantite attraverso l’accreditamento dalla Regione Piemonte come Ente di Formazione; infatti, annualmente, la società viene sottoposta a uno scrupoloso audit, attraverso il quale avviene il monitoraggio e la verifica del rispetto dei requisiti richiesti.
Per ricevere una quotazione personalizzata dalla G.D.M. Formazione e Sicurezza, compila la tua richiesta di preventivo gratuito presente sul nostro sito; verrai ricontattato da un nostro incarico.
In alternativa puoi contattarci telefonicamente al numero di telefono 0119196268 o tramite WhatsApp, utilizzando la spunta verde qui a fianco del monitor.

Faq Domande e Risposte sui Corsi Antincendio

Di seguito le domande pi  frequenti sul Corso Addetto alla Lotta Antincendio.

Quanti Addetti Antincendio formare?

Il Datore di Lavoro deve garantire un numero adeguato di Addetti della squadra di Emergenza.

La legge non prevede un numero minimo di persone da adibire per la lotta agli incendi e molti sono i fattori che concorrono a determinare il numero giusto di addetti da formare per mettere in atto tutte le procedure previste dal piano di emergenza aziendale.
Nell’identificare il numero idoneo di Addetti Antincendio è bene tenere in considerazione alcuni fattori, come per esempio:
  • ● l’organizzazione del lavoro su più turni
  • ● le assenze per mutua e ferie
  • ● il numero di squadre che lavorano presso terzi
  • ● le dimensioni e la struttura dei locali
Altri fattori possono concorrere a valutare quale sia il numero adeguato di addetti Antincendio, risulta quindi fondamentale la consulenza di un esperto in materia e per questo motivo affidarsi alla G.D.M. Formazione e Sicurezza è la scelta giusta.

Quando va effettuata la formazione Antincendio?

Il Datore di Lavoro deve provvedere a fornire idonea formazione e addestramento agli Addetti della Squadra di Emergenza prima di adibire i soggetti al ruolo che dovranno ricoprire.
Infatti, l’Addetto alla Lotta Antincendio attraverso lo specifico percorso formativo, dovrà acquisire le conoscenze e le competenze utili alla prevenzione incendi, alla lotta antincendio e alla gestione delle situazioni avverse che possono scaturire da un incendio, oltre che acquisire abilità pratiche di spegnimento di un principio di incendio.

La formazione dei nuovi addetti Antincendio deve essere preceduta da formale conferimento di incarico, Nomina Addetto alla Lotta Antincendio, ai sensi dell’art. 18 del D.Lgs 81/08 e s-m.i. (il nominativo degli Addetti Antincendio dovrà essere riportato nel Documento di Valutazione di Rischi).

Il Lavoratore designato ad Addetto Antincendio può rifiutare la nomina?

Il Lavoratore designato ad Addetto Antincendio normalmente non può rifiutare la nomina, fatto salvo alcune particolari condizioni.

Qualora il Lavoratore abbia problemi di natura medica o fisica potrà rifiutare il conferimento di incarico, previa presentazione di specifica certificazione medica attestante l’oggettiva impossibilità.
Tale impossibilità potrebbe offrirsi a considerarsi nel caso di soggetti con patologie cardio circolatorie, con problemi di natura epilettica, con sindromi vertiginose e con ogni altra eventuale patologia che potrebbe non consentire il regolare svolgimento in capo all’Addetto Antincendio.

In assenza di certificazione medica, attestante l’inabilità al ruolo conferito, il Lavoratore non può rifiutare la nomina di Addetto alla lotta Antincendio.

Il Datore di Lavoro è bene che tenga sempre in considerazione le condizioni e le reali capacità dei singoli Lavoratori designati come Addetti Antincendio, al fine di ottenere una squadra di emergenza composta da personale affidabile e capace a fronteggiare eventuali situazioni di emergenza.

Ogni quanto va aggiornato il Corso Antincendio?

La periodicità dell’Aggiornamento del Corso Antincendio non viene specificata nel D.Lgs 81/08 e s.m.i.

Tuttavia dalla nota del 27/01/2012 del Ministero dell’interno - Direzione Regionale Emilia Romagna è possibile affermare che la formazione in aggiornamento deve essere effettuata con periodicità triennale (ogni 36 mesi).

Gli Addetti alla Lotta Antincendio hanno responsabilità di tipo penale?

L’Addetto Antincendio non è un professionista, come sono invece i Vigili del Fuoco.
Pertanto, la sua figura è da considerarsi “persona non specializzata” e le sue competenze sono circoscritte alla messa in atto delle misure preventive, organizzative e gestionali durante l’emergenza.

Nei confronti degli Addetti alla Lotta Antincendio, nell’espletamento del ruolo a loro conferito (ai sensi del D.Lgs. 81/08 s.m.i.) non sono previste responsabilit  penali.

Quale e come individuare la corretta classe di rischio per il Corso Antincendio?

Di fondamentale importanza è individuare la classe di rischio in cui ricade l’Azienda, infatti, sulla base di questa gli Addetti Antincendio dovranno frequentare uno dei tre corsi Antincendio, suddivisi sulla base del rischio, ovvero basso, medio o alto.

Il Datore di Lavoro può individuare la classe di rischio incendio sulla base di alcuni passaggi:
Il primo passaggio prevede l’individuazione della propria attività tra quelle citate nel D.M. 10/03/1998, il quale suddivide già genericamente alcune attività in basso, medio o alto rischio Antincendio.

Il secondo passaggio è quello di provvedere a redigere la Valutazione del rischio antincendio.

Il terzo passaggio è quello di affidarsi ai professionisti della G.D.M.
Formazione e Sicurezza, i quali provvederanno a verificare se l’attività è soggetta a SCIA Antincendio (ex CPI).

Qualora l’attività ricada tra quelle oggetto di SCIA ANTINCENDIO il rischio è di livello alto.
Altri fattori importanti vanno tenuti in considerazione da parte del Datore di Lavoro, ad esempio:
  • ● quelli legati alla tipologia di attività;
  • ● alla tipologia e quantità di materiali presenti in azienda;
  • ● al numero di soggetti presenti contemporaneamente nel luogo di lavoro;
  • ● alla presenza di strutture dotate di resistenza al fuoco, tipologia e dislocazione dei locali, presenza di soggetti con deficit motori.

Individuazione delle attività a basso, medio e alto rischio Incendio

Come accennato in precedenza il D.M. del 10.03.1998 “Criteri generali di sicurezza antincendio per la gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro” ci aiuta a comprendere quali aziende potrebbero ricadere nel rischio Antincendio basso, medio o alto. Ricordiamo che il livello di rischio di incendio non può limitarsi solo a quanto segue:

Aziende che rientrano nel rischio incendio alto:
  • ● industrie e depositi di cui agli articoli 4 e 6 del DPR n. 175/1988, e successive modifiche ed integrazioni;
  • ● fabbriche e depositi di esplosivi;
  • ● centrali termoelettriche;
  • ● impianti di estrazione di oli minerali e gas combustibili;
  • ● impianti e laboratori nucleari;
  • ● depositi al chiuso di materiali combustibili aventi superficie superiore a 20.000 m2; attività commerciali ed espositive con superficie aperta al pubblico superiore a 10.000 m2; scali aeroportuali, infrastrutture ferroviarie e metropolitane;
  • ● alberghi con oltre 200 posti letto;
  • ● ospedali, case di cura e case di ricovero per anziani;
  • ● scuole di ogni ordine e grado con oltre 1000 persone presenti;
  • ● uffici con oltre 1000 dipendenti;
  • ● cantieri temporanei o mobili in sotterraneo per la costruzione, manutenzione e riparazione di gallerie,
  • ● caverne, pozzi ed opere simili di lunghezza superiore a 50 m;
  • ● cantieri temporanei o mobili ove si impiegano esplosivi.

Aziende che rientrano nel rischio incendio medio:
  • ● i luoghi di lavoro compresi nell’allegato al D.M. 16 febbraio 1982 e nelle tabelle A e B annesse al DPR n. 689 del 1959, con esclusione delle attività considerate a rischio elevato;
  • ● i cantieri temporanei e mobili ove si detengono ed impiegano sostanze infiammabili e si fa uso di fiamme libere, esclusi quelli interamente all’aperto.

Aziende che rientrano nel rischio incendio basso:
  • ● Aziende non classificate a medio e alto rischio
  • ● Aziende in cui sono presenti sostanze scarsamente infiammabili
  • ● Aziende dove le condizioni di lavoro si prestano scarsamente alla possibilità di sviluppo di focolai
  • ● Aziende dove non sussistono probabilità di propagazione delle fiamme


L’Attestato di Idoneità Tecnica e le prove presso i Vigili del Fuoco, oltre al corso Antincendio a rischio alto

Dopo la partecipazione e il superamento del Corso Antincendio a rischio alto, coloro che hanno bisogno hanno bisogno dell’Attestato di Idoneità Tecnica dei VVF devono effettuare la prova scritta, orale e pratica presso il Comando dei Vigili del Fuoco.
I soggetti che devono acquisire l’Attestato di Idoneità Tecnica sono coloro che svolgono il proprio lavoro presso le attivit  elencate nell’allegato X al D.M. 10.03.1998, ovvero:
  • ● industrie e depositi di cui all'art. 4 e 6 del D.Lgsl. 334/99
  • ● fabbriche e depositi di esplosivi
  • ● centrali termoelettriche
  • ● aziende estrattive di oli minerali e gas combustibili
  • ● impianti e laboratori nucleari
  • ● depositi al chiuso di materiali combustibili con superficie superiore a 10.000 mq attività commerciali ed espositive con superficie coperta superiore a 5.000 mq scali aeroportuali, infrastrutture ferroviarie e metropolitane
  • ● alberghi con oltre 100 posti letto
  • ● ospedali, case di cura e case di ricovero per anziani
  • ● scuole di ogni ordine e grado con oltre 300 persone presenti
  • ● uffici con oltre 500 dipendenti
  • ● locali di spettacolo e trattenimento con capienza superiore a 100 posti ●
  • edifici pregevoli per arte e storia, sottoposti alla vigilanza dello Stato ai sensi del R.D. 7 novembre 1942, n. 564, adibiti a musei, gallerie, collezioni, biblioteche, aperti al pubblico superiori a 1000 mq cantieri temporanei o mobili in sotterraneo per la costruzione, manutenzione e riparazione di gallerie, caverne, pozzi ed opere simili di lunghezza superiore a 50 m
  • ● cantieri temporanei o mobili ove si impiegano esplosivi

Per tutti i soggetti non rientranti nelle attività sopra elencate, l’Attestato di Idoneità tecnica presso il comando dei VVF è da considerarsi facoltativo.
L’aggiornamento dell’Idoneità Tecnica non è a oggi normato, rimane comunque valida la nota del 27/01/2012 - Ministero dell’Interno - Direzione Regionale Emilia Romagna, dalla quale si evince che la formazione deve essere aggiornata ogni 3 anni.

Il corso può essere fatto interamente online?

Solo il corso a rischio basso può essere fatto interamente online, attraverso la metodica Videoconferenza. Il corso a rischio medio e alto prevedono la pratica e quindi vanno fatti in presenza.

Il corso viene fatto in orario di lavoro?

Si, di norma viene erogato dal Lunedì al Venerdì dalle ore 08:00 alle ore 18:00.
E’ possibile concordare orari differenti e la formazione di Sabato, per queste eccezioni è bene contattarci.

Quante ore durano i Corsi?

Il corso Antincendio a basso rischio ha una durata di 5 ore, il corso a medio rischio ha una durata di 8 ore, mentre il corso ad alto rischio ha una durata pari a 16 ore.
I corsi di aggiornamento hanno una durata di 2 ore per il rischio basso, 5 ore per il rischio medio e di 8 ore per il rischio alto.

Come si svolge la prova pratica?

Durante la prova pratica viene accesso da personale esperto un principio di incendio controllato, mediante utilizzo di apposite vasche contenenti acqua e costruite in modo da impedire la propagazione di incendio alle aree circostanti.
I partecipanti al corso, dopo avere indossato i Dispositivi di Protezione Individuale, mediante estintori a polvere o CO2, imparano a spegnere il principio di incendio generato artificialmente.

Dove viene fatta la prova pratica?

La prova pratica può essere fatta presso la nostra sede di Chivasso e Torino, oppure presso la sede dell’Azienda cliente se il numero di partecipanti è sufficiente al sostentamento del corso.

Devo fare il corso dai Vigili del Fuoco?

Solo coloro che hanno bisogno di acquisire l’Idoneità Tecnica dei VVF devono recarsi presso il Comando per effettuare le prove, ovviamente solo dopo avere conseguito l’attestato per il Corso Antincendio ad alto rischio.
Le attività per le quali è obbligatoria questo tipo di attestazione sono riportate nel paragrafo sopra.

Non trovo più l’attestato del corso che avevo fatto, posso comunque partecipare al Corso di aggiornamento?

In assenza dell’Attestato di Formazione da cui si evince la partecipazione al corso intero, il nostro Ente di Formazione non rilascia attestati di partecipazione al corso di aggiornamento; l'attestato di aggiornamento viene quindi rilasciato ai soli partecipanti che hanno idonea attestazione di pregressa formazione per il corso intero.

Esempio Corso Antincendio Torino
Corsi Antincendio Torino
Richiedi un Preventivo